fbpx
 

Marketing ai tempi del Covid-19: Dare Valore alle Persone e non al Prodotto

Marketing ai tempi del Covid-19: Dare Valore alle Persone e non al Prodotto

In questo periodo storico che rimarrà sicuramente negli annali storici, per le imprese è diventato importante dare un servizio aggiuntivo alle persone in quarantena.
Ad oggi, 20 marzo 2020, la maggior parte degli Italiani sono a casa in una clausura forzata: migliaia di persone che andavano nei ristoranti, in palestra, nei negozi di abbigliamento e nei bar, non ci possono più andare.
Questo sta portando gli esercenti a dover interagire diversamente per essere sempre nel focus dei propri clienti e d
ei prossimi futuri acquirenti.

IL RUOLO DEI SOCIAL

Per fare questo i Social possono essere più che un importante aiuto: diventano assolutamente lo strumento ideale per continuare a essere presenti nella memoria collettiva.

Ma è anche importante capire che non è il momento giusto per lanciare nuove campagne di vendita, soprattutto se i prodotti e i servizi non sono attualmente essenziali, come lo sono i supermercati o i trasporti.

Se in qualche modo una azienda o un professionista può dare una mano per risolvere problemi oppure facilitare la vita, questo è il momento giusto per farlo.

ESEMPI DI INTERAZIONE

Ecco allora alcuni esempi per fare interagire chi è momentaneamente chiuso per le disposizioni governative e chi è casa:

  • se si è proprietario di una palestra, perché non creare dei video ogni giorno in cui si danno degli allenamenti da svolgere in casa? Oppure fare dei lezioni live?
  • Se si è un ristoratore, perché non postare ogni giorno la foto oppure la ricetta dei piatti preparati, che un domani potranno essere degustati nel locale?
  • Se si è un impresario edile, perché non fare dei video su come fare delle semplici manutenzioni in casa?
  • Se si è un parrucchiere, perché non dare informazioni utili su come sistemare i capelli o quali prodotti prendere per non rovinare i capelli?

RISOLVERE I PROBLEMI

E’ necessario quindi, in questo periodo, dare valore incondizionato ai clienti, offrendo servizi o prodotti aggiuntivi che propongano una soluzione ai loro problemi.

In questo modo si riesce anche ad aggiungere un secondo obiettivo: facendo compagnia alle persone che sono in quarantena, che nell’ozio della giornata scrollano le notizie su Facebook o Instagram, c’è una buona possibilità che, una volta finita la clausura forzata, le persone possano ricordarsi di chi le ha fatte sentire meno sole.